DocentiGenitori-AlunniNews

RIPRESA PER CORSI PAI IN PRESENZA

NB: RETTIFICA per alcuni Corsi:

 Si comunica che il corso di matematica  per la 1C T previsto inizialmente dalle 10.00 alle 12.00  di LUN, MERC e VEN , si terrà insieme a quello per la 1A e 1 B con orario 8.00-10-00 di Lun 7, Merc 9 e Ven 11 settembre, con il Prof. Mencarini.

Si comunica che il corso di Grafica del Prof RENZI si terrà da LUN 7 a SAB 12 settembre dalle ore 12.00 alle ore 13.00 e non 13:30 come precedentemente comunicato.

Circ. N. 554       AI DOCENTI,  AL PERSONALE ATA, AGLI STUDENTI, AI GENITORI

I recuperi delle discipline con insufficienze allo scrutinio del secondo quadrimestre a.s. 2019-20 si svolgeranno come dai calendari allegati. Eventuali modifiche di orari e modalità potranno essere comunicati dai docenti agli studenti, direttamente furante il Corso stesso.

I docenti potranno anche prevedere ulteriori ore in modalità didattica a distanza sulla piattaforma d’Istituto, accordandosi con gli studenti e comunicandolo in vice presidenza al Prof. Berardi.

Durante le prime settimane di Scuola la modalità didattica a distanza potrà eventualmente anche essere utilizzata da tutti quei docenti del Consiglio di classe che vogliano effettuare alcune ore di recupero degli apprendimenti con tutta la classe. Tempi e modi saranno decisi dai vari consigli di classe.

 RIENTRO A SCUOLA IN PRESENZA PER I CORSI PAI

 Si ricorda che non potrà accedere alla scuola chi manifesta sintomatologia respiratoria o temperatura corporea oltre i 37,5°, è importante la responsabilizzazione di tutti per il rispetto delle indicazioni e la tutela della salute collettiva.

La misurazione della temperatura dovrà avvenire presso il proprio domicilio, la responsabilità è del singolo studente maggiorenne, o dei genitori nel caso degli alunni minorenni.

Sebbene il Comitato Tecnico Scientifico non abbia reputato opportuna la rilevazione della temperatura corporea all’ingresso  della Scuola né per gli alunni, né per il personale, nonostante ciò per maggiore garanzia di alunni e docenti , l’infermiera  Antonella Calcinari,  in dotazione organica all’Istituto o, in sua assenza, un collaboratore scolastico, potrà procedere alla rilevazione della temperatura degli studenti in entrata a campione,  soprattutto nei casi di dubbio o sospetto rialzo termico.

Inoltre al primo accesso nei locali scolastici per i Corsi in presenza PAI sarà necessario produrre l’autocertificazione allegata.

I Corsi PAI si terranno in presenza presso le aule della sede centrale indicate nella circolare dei Corsi PAI, con i banchi già sistemati in posizione adeguata, secondo le regole del Comitato Tecnico Scientifico per mantenere il distanziamento.

Le aule saranno pulite costantemente al termine di ogni Corso in base alle indicazioni fornite dal Comitato Tecnico Scientifico con prodotti igienizzanti, saponi e quanto necessario per assicurare la tutela della salute.

In base al Protocollo di sicurezza per la ripresa di settembre sarà assicurata la pulizia e la igienizzazione giornaliera di tutti gli ambienti scolastici.

SI raccomanda l’utilizzo della mascherina, in entrata ed in uscita dall’ Istituto e dalle aule  e nelle situazioni in cui non sia possibile garantire il distanziamento fisico, non sarà invece necessaria in aula per il Corso PAI, ove il distanziamento è già stato previsto con  un adeguato posizionamento dei banchi monoposto, come  previsto dal Comitato Tecnico Scientifico per l’emergenza (CTS) nel verbale  n.100 del 12 agosto 2020 che ribadisce che  l’uso della mascherina possibilmente chirurgica, rappresenta un cardine della prevenzione, unitamente alla corretta igiene delle mani e degli ambienti e alla loro costante aerazione. Fintanto che il tempo lo permetterà le finestre saranno tenute aperte, in seguito si procederà a frequenti ricambi d’aria.

Si prega di mantenere il distanziamento fisico anche nei corridoi e nelle scale e seguire l’eventuale segnaletica, è vietato l’assembramento alle macchinette di cibo e bevande, da utilizzare solo dopo adeguata disinfezione delle mani.

Non sarà necessario l’utilizzo della mascherina negli spazi aperti ove e qualora sia possibile mantenere il distanziamento fisico.

Nel caso in cui gli alunni non siano provvisti di una loro mascherina sarà la scuola a fornire le mascherine necessarie, così come il gel disinfettante per le mani che si troverà nei bagni e in alcune postazioni evidenziate all’ingresso ed ai piani del plesso centrale.

Per richiedere i presidi di sicurezza o gel disinfettanti e per segnalare eventuali casi sospetti rivolgersi all’infermiera nell’infermeria dell’Istituto situata nel giardino segreto vicino ai servizi igienici esterni.

Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19 si procederà in questo modo:

Il personale scolastico che viene a conoscenza di un alunno sintomatico deve avvisare il Referente scolastico per COVID-19 Prof.ssa Fiorucci Chiara o in sua assenza la Prof.ssa Barbara Trufelli o l’infermiera  Antonella Calcinari che fa avvertire immediatamente i genitori/tutore legale. L’alunno deve essere dotato di una mascherina chirurgica e ospitato nell’infermeria dedicata dove sarà necessario procedere all’eventuale rilevazione della temperatura corporea, da parte del personale scolastico individuato, mediante termoscanner (che non prevedono il contatto). Il minore non deve essere lasciato da solo ma in compagnia di un adulto che dovrà mantenere, ove possibile, il distanziamento fisico di almeno un metro e indossare la mascherina chirurgica fino a quando l’alunno non sarà affidato a un genitore/tutore legale.

I genitori devono contattare il Medico di base per la valutazione clinica (triage telefonico) del caso.

 

Come si procede se l’alunno risulta positivo al test?

Se il test è positivo, il Dipartimento di prevenzione della Asl notifica il caso e la scuola avvia la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata. Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione clinica (cioè la totale assenza di sintomi) dell’alunno. La conferma di avvenuta guarigione prevede l’effettuazione di due tamponi a distanza di 24 ore l’uno dall’altro. Se entrambi i tamponi risulteranno negativi l’alunno potrà definirsi guarito, altrimenti proseguirà l’isolamento.

Il Referente scolastico COVID-19 deve fornire al Dipartimento di prevenzione l’elenco dei compagni di classe nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi. I contatti stretti individuati dal Dipartimento di prevenzione con le consuete attività di tracciamento dei contatti, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato. Il Dipartimento di prevenzione deciderà la strategia più adatta in merito ad eventuali screening al personale scolastico e agli alunni.

Come si procede se l’alunno risulta negativo al test?

Se il tampone naso-oro faringeo è negativo, l’alunno, a giudizio del Medico curante, ripete il test a distanza di 2-3 gg. L’alunno deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e alla conferma negativa del secondo test. In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19 (tampone negativo), l’alunno rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del Medico curante che redigerà una attestazione che lo studente può rientrare scuola poiché è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO  Donatella Giuliani

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *